La cellulite, o pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica, è una condizione di alterazione del tessuto adiposo sottocutaneo nel quale le cellule adipose (adipociti) aumentano di volume e di numero. Questa malattia è caratterizzata da un processo infiammatorio del grasso sottocutaneo e, in conseguenza, da una retrazione dei tralci connettivali con successiva sofferenza del microcircolo.

L’insorgere della cellulite può avere molte cause come le alterazioni posturali, l’alimentazione, la sedentarietà, lo stress, il fumo o l’abuso di alcool.

La moderna classificazione della cellulite prevede fondamentalmente quattro fasi evolutive:

  • Fase Edematosa;
  • Fase Fibrosa, caratterizzata dall’aumento del tessuto fibroso con presenza di micro noduli pelle a buccia di arancia;
  • Fase Sclerotica;
  • Fase Sclerotica avanzata, con la presenza di noduli di grandi dimensioni e infossamenti cutanei e sottocutanei.

Esistono 3 diverse tipologie di cellulite:

  • Cellulite Compatta, di solito presente in soggetti giovani, in forma e con un buon tono muscolare. È spesso accompagnata da smagliature e localizzata su glutei, coscie e ginocchia.
  • Cellulite Molle, è presente nelle donne di mezza età ed è caratterizzata da noduli sclerotizzati. Solitamente è localizzata su braccia e interno coscia.
  • Cellulite Edematosa: in questa tipologia glutei e bacino hanno una consistenza gonfia e spugnosa, con una forte componente vascolare e linfatica.

Trattamenti consigliati:

Richiedi una consulenza

Acconsento al trattamento dei dati personali secondo la legge sulla privacy