Non solo per la cura della cellulite, ma anche come terapia antiage

Lo sapevate che la carbossiterapia, oltre ad essere impiegata per combattere la cellulite, è una perfetta alleata contro lo scorrere del tempo?

Nel corso degli anni, infatti, questa metodologia si è conquistata un ruolo di primaria importanza in diversi settori clinici, quali: la dermatologia, la flebologia, la cura delle ferite difficili e della cellulite. Inoltre, di recente, si è rivelata di grande efficacia nella terapia antiaging. È ideale per ridisegnare l’ovale del volto, per ridare turgore al collo e al decolleté e per compattare la pelle delle braccia e gambe.

Studi scientifici hanno dimostrato che questo gas combatte i segni del tempo poiché incentiva l’attività cellulare dei fibroblasti e agisce direttamente sulla struttura del derma. Genera inoltre una benefica vasodilatazione, ripristinando il corretto flusso di sangue nelle aree asfittiche, aiutando l’attività dei fibroblasti e migliorando il processo di rigenerazione cellulare.

Questo lifting dolce cancella le rughe inserendo un minuscolo ago alla profondità di circa un millimetro all’interno del derma. A questo punto viene insufflata, in modo indolore, l’anidride carbonica. Per alcuni secondi l’area trattata viene gonfiata. Si crea un enfisema superficiale che viene riassorbito in pochi attimi e che porta allo spianamento della ruga.

Il risultato? Pelle più tonica e compatta. E il tutto senza alcuna anestesia e in breve tempo. La durata della seduta varia infatti da un minimo di 15 a un massimo di 20 minuti.

VUOI SAPERNE DI PIÙ?