I fili di trazione per dare nuova linfa al tuo viso

Ti senti giovane e dinamica ma le rughe sul tuo viso tradiscono la tua vera età? Di’ addio ai segni del tempo sul volto e sul collo grazie ai fili di trazione, il cosiddetto “lifting della pausa pranzo” non invasivo e non chirurgico.

I fili di sutura utilizzati sono bidirezionali e biocompatibili in acido Polilattico, una sostanza in grado di stimolare la collagenogenesi, cioè creare una naturale accelerazione della produzione di collagene endogeno, prodotto dall’organismo.

Dopo una visita preliminare si marcano con una penna dermografica le aree del viso o del collo da trattare. Si procede poi all’inserimento di aghi sottilissimi all’interno dei quali sono presenti dei fili altrettanto sottili. Durante la manovra di rimozione degli aghi, anch’essa indolore e non traumatica, i fili rimangono inseriti nel tessuto, provocando un effetto lifting immediato e stimolando il ringiovanimento e l’elasticità cutanea. Viene infatti stimolato l’incremento dei fibroblasti, delle fibre elastiche e della vascolarizzazione e si assiste all’aumento nella matrice cellulare di acido ialuronico.

Il numero di fili che vengono inseriti nei tessuti durante il trattamento varia in base a diversi fattori, quali età della paziente, grado di invecchiamento cutaneo, cedimento dei tessuti, estensione dell’area da trattare. Sono totalmente riassorbibili nello spazio di circa 18 mesi. Il risultato estetico sarà però molto più duraturo grazie alla reazione dell’organismo.

Terminato il trattamento, che dura circa 60 minuti, il paziente non presenta alcun segno visibile, tranne un leggero rossore che scompare in pochi minuti. Potrà perciò riprendere le sue normali attività quotidiane senza alcuna limitazione ma con un volto più giovane e fresco.

GUARDA IL VIDEO E SCOPRI DI PIÙ?