Il plexr è il trattamento innovativo per cancellare una storia finita male

Quando si chiude una storia, dopo aver archiviato foto e ricordi, nasce l’esigenza di far sparire il nome di lei o quello di lui impressi sul proprio corpo. Lo sanno bene i vip dalle tormentate vite amorose come Melanie Griffith, Angelina Jolie, Eva Longoria, Johnny Depp, Winona Ryder e tanti altri che nel corso degli anni, dopo aver detto addio al partner, hanno dovuto cancellarne ogni traccia sulla pelle.

Tra gli strumenti più innovativi a disposizione c’è il Plexr, una tecnica nata dalla necessita di intervenire su patologie o inestetismi, laddove l’utilizzo del laser risulta difficoltoso e che agisce mediante la vaporizzazione cellulare attraverso la scomposizione in atomi primi della materia.

Viene utilizzato per numerose funzioni, quali la correzione di lassità del derma, rughe sottili, codici a barre del labbro superiore, blefaroplastica, cicatrici, terapia dell’acne attive, fibromi penduli, nonché per cancellare i tatuaggi.

Grazie al laser al plasma, con il PLEXR l’incremento termico per effetto joule riguarda unicamente i tessuti più superficiali del derma. Per questo motivo è assolutamente sicuro poiché non provoca avvallamenti e discromie. Agendo sui tessuti senza alcun sanguinamento della zona trattata, non è necessario ricorrere all’uso di punti di sutura e medicazione con cerotti o creme antibiotiche. In base all’inestetismo da trattare, può essere necessario un anestetico in crema.

L’amore passa, un tatuaggio resta. Per fortuna non per sempre!

VUOI SAPERNE DI PIÙ?